Il dilemma del maialino muschiato: Paypal vieta i pagamenti ai commercianti utilizzando la parola ‚Tardigrado‘

Il popolare provider di pagamenti Paypal è noto per aver tagliato fuori un certo numero di commercianti e organizzazioni nel corso degli anni. Questa settimana il pubblico ha scoperto che Paypal sta censurando i commercianti che vendono articoli legati al nome „tardigrado“ solo perché un trafficante d’armi dei Balcani usa lo stesso nome. La storia mostra quanto sia vantaggioso oggi il denaro resistente alla censura e quanto i sistemi monetari centralizzati siano in definitiva condannati.

Da quando è uscito Paypal nel 2001

Da quando è uscito Paypal nel 2001, la piattaforma di pagamento ha visto un ampio utilizzo e un gran numero di utenti in tutto il mondo fa leva sul sistema. Tuttavia, il processore di pagamento è un sistema centralizzato, e nel corso degli anni è stato noto per la limitazione dei servizi a determinati individui e organizzazioni.

Ad esempio, Paypal ha censurato il portale web Wikileaks e questo ha fatto appello all’organizzazione no-profit per iniziare ad accettare bitcoin (BTC). L’anno scorso, Paypal ha chiuso i legami con i lavoratori che sfruttavano il portale web per adulti Pornhub e 100.000 performer sono rimasti bloccati. Ora il sito web per adulti più trafficato al mondo accetta bitcoin (BTC) e litecoin (LTC) per i pagamenti.

L’11 settembre, Paypal è stato nuovamente sorpreso a censurare i commercianti sull’uso del nome „tardigrado“. Fondamentalmente, un tardigrado è un microanimale a otto zampe e la gente lo chiama anche „maialino muschiato“ e „orso d’acqua“. I simpatici orsacchiotti d’acqua hanno un fanbase globale e la gente raccoglie tutti i tipi di merce tardigrada.

Su Twitter, il venditore di souvenir di Seattle, Archie McPhee, si è lamentato del fatto che Paypal sta censurando i suoi prodotti a tema tardigrado. Il problema è che c’è un noto trafficante d’armi dei Balcani chiamato Tardigrade Limited, e Paypal ha bloccato tutti i pagamenti a qualsiasi cosa legata alla parola. Questo significa che qualsiasi merce di tardigrado che mcphee.com vende è vietata da Paypal a causa di un algoritmo che ne segnala il nome anche se è legato a ornamenti di maialino muschiato.

„Solo un FYI- Paypal sta attualmente bloccando tutte le transazioni che contengono la parola „tardigrado“ nel nome o nella descrizione del prodotto“, ha twittato McPhee. „Li abbiamo contattati e ci hanno detto che dovremmo semplicemente smettere di usare la parola tardigrado“.

McPhee ha detto di aver cambiato il nome sulla pagina in „Water Bear Ornament“, ma ha detto che era una „soluzione terribile“. „È ancora possibile acquistare tutti i nostri articoli in tardigrado con carta di credito tramite Shopify, ma non tramite Paypal“, ha sottolineato McPhee.

I venditori di articoli da regalo hanno continuato:

Se non possiamo usare la parola „tardigrado“ nel testo della pagina, nei tag o nell’URL, come possono trovarlo i clienti? Questo non è limitato ad Archie McPhee. Questo è TUTTO PAYPAL. E danno un messaggio che l’UTENTE sta violando il loro accordo. Sta spaventando i clienti.

È un peccato che i commercianti abbiano

È un peccato che i commercianti abbiano a che fare con regole così assurde e che una mega-impresa come Paypal non riesca nemmeno a riparare l’algoritmo del sistema per dare a questi venditori una soluzione migliore. McPhee ha anche evidenziato un altro commerciante che ha avuto gli stessi problemi cercando di vendere merce tardigrada di peluche. Altri tipi di commercianti hanno spiegato come Paypal li ha censurati per aver avuto a che fare con paesi sanzionati o altri tipi di decisioni arbitrarie.

„Le nostre transazioni per il caffè cubano sono state bloccate da Paypal“, ha risposto un commerciante al tweet di McPhee. „Compriamo i chicchi verdi da importatori britannici, li tostiamo e li vendiamo nel Regno Unito, e non siamo soggetti alle sanzioni di Cuba“. Abbiamo dovuto omettere Cuba dal titolo, ma potremmo usarlo nella descrizione che non viene passata a Paypal. Poi abbiamo smesso di usare [Paypal], fanno schifo“.

Il sostenitore di Crypto John Moriarty ha risposto anche al thread di McPhee su Twitter, e ha suggerito di usare invece le valute digitali. „Forse allora la gente dovrebbe ’smettere di usare‘ Paypal- I pagamenti diretti criptati non possono essere censurati perché non c’è una terza parte“, ha scritto Moriarty al venditore del tardigrado.

Da anni ormai, aziende come Paypal e altri processori di pagamento hanno censurato una serie di aziende, organizzazioni e singoli commercianti. Semplicemente per aver cercato di guadagnarsi da vivere, per aver accettato il pagamento per l’attivismo, o per essere situati in un paese sanzionato, i processori centralizzati possono distruggere i mezzi di sussistenza delle persone.

Tuttavia, da quando Satoshi Nakamoto ha creato Bitcoin, il mondo ha avuto accesso a fondi resistenti alla censura che possono essere inviati a chiunque e superare qualsiasi confine in modo non autorizzato.

Individui, organizzazioni no-profit, lavoratori del sesso, informatori, giornalisti e una miriade di altri tipi di persone sono stati esclusi da una varietà di processori di pagamento, così come altre aziende come Visa e Mastercard hanno censurato anche altre aziende. McPhee e molte altre persone dovrebbero imparare a conoscere le valute digitali e quanto sia facile accettare la crittografia per i pagamenti.

Una cosa è certa, le catene di blocco come Bitcoin rimuovono gli attori terzi non necessari che devono seguire le linee guida normative o avere opinioni arbitrarie. L’autonomia delle reti di pagamento criptate non impedirà mai ai venditori di regali di microanimali di vendere carini maialini di muschio e tardigradi imbottiti.